Denuncia inizio attività edilizia

Ufficio: 
Sportello Unico dell'Edilizia

Con le modifiche apportate alla Legge 241/90, sul procedimento amministrativo, relativamente alla sostituzione di diversi atti autorizzativi mediante presentazione di segnalazione certificata di inizio attività, al D.P.R. 6 giugno 2001, n° 380 e alla Legge Regionale Lombardia n. 12/2005, è ammesso il ricorso all’istituto della denuncia di inizio attività edilizia (DIA) in sostituzione o in alternativa al permesso di costruire per i medesimi interventi, compresi quelli regolati dalla normativa regionale.


Si precisa che, in caso di interventi per i quali è dovuto il contributo di costruzione, il termine di 30 giorni per il versamento decorre dalla sussistenza della denuncia (trenta giorni dopo la presentazione della denuncia o delle integrazioni richieste), trascorso il quale sono applicate le maggiorazioni previste dall’art. 42 del D.P.R. 380/2001.
E' obbligatorio per legge indicare sulla DIA la ditta esecutrice dei lavori.

Per interventi su immobili sottoposti a vincolo è necessario allegare autorizzazione rilasciata dagli Enti competenti. Se la tutela del vincolo compete all'amministrazione comunale, la denuncia sarà valida solo dopo emissione degli atti relativi al vincolo stesso, altrimenti decadrà.
Si rammenta che l’autorizzazione paesaggistica è comunque atto autonomo rispetto alla denuncia e va ottenuta presentando apposita istanza.

Si vuole sottolineare che il professionista, redattore delle relazioni e degli elaborati grafici, assume la qualità di esercente servizio di pubblica utilità, ai sensi e per gli effetti degli art. 359 e 481 del Codice Penale.

Per gli importi dei diritti di segreteria e del contributo di costruzione riferirsi alle specifiche tabelle.

La Conferenza Unificata Stato, Regioni e Enti Locali della Presidenza del Consiglio ha approvato la modulistica unificata per l'ottenimento dei titoli per la realizzazione di interventi edilizi, e Regione Lombardia ha succesivamente adattato la stessa alla normativa regionale.

Si mettono a disposizione i moduli approvati per la fattispece qui trattata.

ATTENZIONE!
Per interventi di nuova costruzione di fabbricati o di ampliamenti di fabbricati esistenti è obbligatoria per legge la compilazione dei modelli per la rilevazione statistica dei permessi di costruire e DIA forniti dall'ISTAT.
A partire dal gennaio 2013, il Comune di Roncadelle, entra a far parte del nuovo campione di Comuni, per cui la compilazione dei suddetti modelli dovrà avvenire esclusivamente on-line.
Per la compilazione l'ISTAT ha attivato un apposito sito (https://indata.istat.it/pdc/) dove ci si potrà registrare e compilare elettronicamente i modelli. Dalla pagine web sarà possibile accedere ad esaustive istruzioni sul funzionamento dell'applicativo.
IMPORTANTE rammentare di annotare e conservare sempre il codice del modello compilato, apposto sul frontespizio automaticamente dal sistema, e di comunicarlo unitamente all'inoltro della DIA.

Data pubblicazione: 
Mercoledì, 3 Dicembre, 2008